venerdì 7 giugno 2013

" A Veronica
elegante come un cerbiatto
leggera come una farfalla"
Con affetto dalla prof S .

"Mirandola
incontro tante anime come prof
tu sei
l'anima chiara,
che guarda oltre la siepe.
L'anima silenziosa, che parla così forte"


In anni di liceo non ho mai legato rapporti indissolubili con professori o alunni.
Le intese avute sono state al più tacite.
Come ultimo giorno di scuola

non credevo di piangere. Credevo mi sarebbe stato indifferente.

Ho pianto dalle 8 del mattino.
Non mi aspettavo queste dediche, 

questi regali
e questi abbracci.
Solo a me.
In disparte dagli altri
l'imbarazzo poi mio di nascondere una cosa così cara.
Sarà stupido , ma queste due professoresse non sanno quanto hanno fatto.


Di sera concerto dei green day , unico. Un amico mi ha regalato il biglietto a sorpresa... E certo, in pista a pogare ed arrivare in prima fila, un soffio dal cantante.
Sono svenuta completamente nell ultima canzone risvegliendomi su una barella dopo 10 minuti . Non mi riprendevo ma è stato incredibile. Il mio corpo ha staccato tutto x 10 minuti non mi era mai successo x così tanto. Quando mi sn svegliata mi sembrava di avere dormito ore , anni, per un po' mi sembrava di essere in un altra vita e non sapevo rispondere su quanti anni avevo o dove abitavo. Lo so che è " una cosa brutta" ma x certi versi era come non essere più niente.
Nello stato confusionale appena sveglia , x un attimo, ho sperato di rimanere x sempre così . In maniera del tutto indiretta ,contorta e irrazionale ho voluto morire.




14 commenti:

  1. Forse sei stata tu ad aver lasciato per sempre qualcosa di incancellabile a loro.
    Non è difficile, per chi sa osservare, capire quanto sei leggera ed eterea.

    RispondiElimina
  2. Che bello, queste cose colmano il cuore! Sono felice x te!

    Per lo svenimento...prova a prendere questa sensazione come "un nuovo inizio"!
    Cioè un po' contorta come cosa ma pensa che quei 10min di stacco totale significano la fine del libro! Ora prendine uno nuovo e ripartì!

    RispondiElimina
  3. Belle dediche...davvero...neppure io pensavo di piangere l'ultimo gg di liceo e invece accadde.
    Ora inizierà un periodo così..lo stacco dalla classe che si prova nell'ultimo mese ( noi lo abbiamo vissuto- come classe- facendoci ogni tappa insieme..dalla gita del 3 a tutto il mese degli esami)...
    Comunque non so se adesso- penso- tu provi delle paure o strane sensazioni da " domani" etc..bene..oltre che un immenso in bocca al lupo ti dico quel che a me tanto rompeva sentirmi dire- da chi c'era già passato x questo battesimo del fuoco altrimenti detto come ESAMI-POST DIPLOMA-SCELTA UNIVERSITARIA etc..-: sta iniziando un periodo stupendo e sta a te valorizzarlo e far di tutto x viverlo PIENAMENTE.ci saranno momenti duri,momenti di smarrimento e momenti in cui ti sembrerà di essere sempre uguale eppure maledettamente diversa e in quanto tale stranita,ma se ti posso dare un consiglio è di vivertela e non mollare.. :D

    RispondiElimina
  4. Io ho ricordi molto peggiori del mio ultimo giorno di scuole superiori, onestamente... per certo, non ho versato una lacrima neanche per sbaglio. Ma è bello che tu lo abbia fatto. E' bello perchè significa che è una cosa a cui tieni... una cosa che ti ha comunque toccato dentro... che ha fatto parte di te, e in un certo senso, farà parte di te per sempre. E io credo che quelle 2 prof siano state veramente fortunate ad incorciarti nella loro traiettoria professionale... di certo loro hanno lasciato a te esattamente quello che tu hai lasciato a loro... perchè quando 2 persone si toccano, c'è una risposta da ambo le parti, c'è una risonanza. Ma non pensare a questa fine del liceo come a un punto fermo, morto... Pensalo come ad un nuovo inizio. Perchè è da qui che farai nuove scelte per te stessa... e che ti aprirai una nuova strada, includendoci tutto quello che vorrai e sceglierai.

    Io sono stata una sola volta in vita mia ed un concerto, ed è stato... bè, POTENTE. Eravamo lì, in tanti, in mezzo ad un entusiasmo indescrivibile al quale partecipavo anch’io. Non c’era più distinzione tra dove finivo io e dove cominciavano gli altri. Eravamo solo io e le cantanti, come se fossi stata sul palco a cantare con loro, come se stessero cantando solo per me. E sono stata bene. Non ho sentito più niente e sono stata bene. La musica mi è entrata dentro e mi ha fatta vibrare. Ho continuato a cantare, e tutto era in perfetta sintonia, una sorta di oceano umano di cui io non ero che una goccia in un grande mare in cui eravamo tutti confusi. I bisogni annullati, i pensieri cancellati. Forse anche il tuo "black out" finale è stato un cancellamento... come quando sul computer premi il tasto "delete", e tutto riparte da zero. Prova a vederla così anche per te stessa... ricomincia da qui, e riparti da zero.

    RispondiElimina
  5. A volte le persone che meno ci aspettiamo ci tengano a noi sanno riempirci di affetto all'improvviso, quando magsri nei loro confronti noi avevamo quasi un senso di rifiuto...è strano ma a volte succede. Per quanto mi riguarda ho dei pessimi ricordi delle scuole medie, già migliori di alcune superiori che ho costantemente cambiato...ma non ho mai pianto. Però è sempre bello sentirsi importanti ed essere ricordate con un gesto così.
    Io ho il terrore di sentirmi mancare, stare male e perdere il controllo della situazione..è uno dei motivi per cui ho iniziato ad avere attacchi di panico, dalla paura di soffocarmi mentre vomito (che mi è successo mesi fa) al terrore di bere a tal punto da collassare.
    L'ho capito dopo mesi, e istantaneamente ho cercato di evitare il più possibile che risuccedesse...
    Beata te che non hai questa paura, almeno vivi quantomeno più serena. Il rischio c'è sempre nella vita per ogni cosa...finchè non si accetta si continua a vivere male, purtroppo.
    Sono contenta che però tu ti sia divertita al concerto.
    Ti stringo <3

    RispondiElimina
  6. Ho letto il tuo commento, ti ho risposto anche lì in caso non lo vedessi qui.
    Sai all'inizio ti seguivo e mi ero quasi affezionata a te e ai tuoi post, come sono affezionata a tutte le altre che mi seguono.
    Però, dopo non ricordo quale discussione nata da un commento, hai iniziato a commentare quasi tutti i miei post con frasi decisamente infelici..
    sai cosa diceva quel genio di Wallace? l'intelligenza, quella vera che solo la cultura può darti, è saper ragionare mettendo non NOI al centro del mondo, bensì guardandoci intorno.Nel momento in cui tu sarai gentile con gli altri, nonostante sia incazzatissima per tuoi motivi, allora sarai passata dal modo di pensare "standard e automatico" ad un modo di pensare che solo l'intelligenza può darti, e cioè quello che si guarda intorno.
    Io non ce l'ho con te perchè nonostante tu mi commenti sempre in modo quasi cattivo e violento so che lo fai perchè hai problemi tuoi, vuoi sfogarti, e tra le altre cose ce l'hai con me per quella discussione.Però a questo punto, se non riesci a metterti nei panni altrui come dice quel genio, ti consiglio solo di evitare di dire la tua spiacevole opinione. Perchè se è "spiacevole" non capisco che senso abbia.
    Con ciò non intendo dire che dire la "Verità" anche se spiacevole, sia sbagliato; quel che penso è però che non quello che mi dici ma il modo in cui me lo dici sia decisamente spiacevole.
    Io sono qui se vuoi parlare, e ti ringrazio per quello che scrivi; ma ti assicuro che non sono un'ingenua bimba che non si rende conto che un sito web non può prevedere il futuro stato delle cose.Mi aiuta però, potresti quindi smetterla di pensare come "TE perno del mondo che ti circonda", e aprire la tua mente: quello che ho scritto potrebbe aiutare anche te.Come spesso quello che scrivi tu aiuta me, nonostante poi l'infelice rapporto.Dunque non guardare sempre in modo critico ciò che scrivo, un post può esprimere soltanto l' 1/1000 di ciò che sono , è ovvio che quindi molte cose possano sembrare campate in aria e superficiali, ma non lo sono.
    Ti saluto e spero che tu possa aprire la tua mente. Amèlie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io spero che tu possa aprire bene gli occhietti e leggere le cose per quel che stanno : PUNTO PRIMO.
      PUNTO SECONDO: non ce l'ho con te.
      PUNTO TERZO: quella "discussione" non è mai nata. Tu l'hai presa di petto, ma nei fatti ti ho solo fatto notare che una dieta (se così vogliamo chiamare la plank) in mano a ragazzine senza competenze , può diventare pericolosa.E non dire "ho letto mi sono informata e blablabla" perchè perdonami, ma non ci credo.Se uno si informa non inserisce in una proteica della scamorza come elemento base.-.
      PUNTO QUARTO: l'intelligenza non è mai riuscito a definirla nessuno.complimenti perchè ci sei riuscita tu. Tanto per iniziare esistono molti tipi di intelligenza. Sociale , logico-deduttiva, linguistica e via dicendo. Una cultura di base offre panoramiche vaste e mezzi per spaziare in più campi con maestria. Vedi, la frase di Wallace è molto bella, ma più che chiamarlo genio e strappare un paio di citazionida myspace e wikiquote decontestualizzandole leggi qualche cosa di suo magari. E per inciso io non sono un genio, non sono nemmeno più dotata del normale , ma ho passione per le cose e un bagaglio culturale(quanto meno in ambito letterario)non indifferente in relazione all'età che ho.E quanto meno ho cognizione di causa su quel che dico...altrimenti taccio.Quindi taglia i termini esortativi sul "fatti una cultura" perchè per le troiate che spari potrei attaccare a scrivere 6 anni...e in questo mi riferisco ad un discorso prettamente alimentare su consigli assurdi e "tattiche" che spacciate x "vincenti" , efficaci e buone a destra e manca. e di qui...PUNTO QUINTO:

      Elimina
  7. IO NON CE L'HO CON TE CME RAGAZZA, MA DI CERTO NON POTREI MAI GUARDARE CON AMMIRAZIONE UN BLOG CHE INCITA AI DCA, CHE "MOTIVA " A SPINGERSI NEI DCA. Perchè , da persona che ci sguazza da un bel po' di anni, mi viene da chiedere ...MA SAI COS'è UN DCA? E SOPRATUTTO ....NO FOOD = NO STRESS? MA CHE CI AVETE CRICETI IN CANCRENA AL POSTO DEL CERVELLO? visto che parli tanto di "ampliare le visioni" e "non pensare solo a sè stessi" ...tu hai idea di che influenza può avere leggere certe cose per alcune ragazzine magari solo insicure? lo sai o no? ci hai mai pensato o forse postare una foto del cazzo mostrando "le proprie ginocchia" (che non si vedono xk è una foto che non mostra un cazzo) era la sola cosa che ti interessava?LE 6 REGOLE D'ORO?LE 6 REGOLE DI STA CEPPA DI MINCHIA FIGLIA MIA.E se vuoi saperlo...NO QUEL SITO DI MERDA NON POTRà MAI ORIENTARTI NEMMENO INDICATIVAMENTE SU QUANTO PESO IL TUO CORPO PUò PERDERE SCRIVENDO UN PAIO DI COSE CHE METTI IN BOCCA...perchè ci sono un bel po' di fattori esterni che influenzano. Quindi stacci tutto il giorno attaccata, fatti le tue 200 regole del cavolo , ma -e questo è un appello a tutte- ABBIATE COGNIZIONE DI CAUSA E SOPRATUTTO CHE POTETE INFLUENZARE UN POTENZIALE LETTORE. Volete ammazzarvi? Bene fate benissimo, lo faccio anche io ogni giorno. Ma non spaccio come oro la mia merda. E questo, questo è il motivo per cui INEVITABILMENTE , fin tanto leggerò tali oscenità ingiro, mi verrà sempre una rabbia lancinante nei confronti di chi li scrive.

    vorrei sottolineare
    che con quel che ho scritto qua sopra
    NON intendo affermare che:
    -io al contrario vostro ho competenze mediche per stabilire la validità di una dieta: non le ho, le ha solo uno specialista
    -io non abbia difetti di sorta: ne ho mille e mila su cui lavorare abbondantemente. Quindi certo, accolgo ogni critica da te avanzata prendendola come costruttiva.

    In oltre :
    -si , sono stata aspra , dura, rigida e ho usato termini forti. Ma non tollero nella maniera più assoluta le cose sopra elencate.
    -no, non ho nulla contro di te come persona.

    Infine vorrei dirti che è sempre bello leggere complimenti\compatimenti. Ben più difficile è accettare il commento secco . Io per natura sono pragmatica e schietta.
    E credo anche si possa fare un salto di qualità e smettere di prendersela per "frasi infelici" (???). Che poi infelici...sono solo oggettive e senza il miele e mille cuoricini. Ma se vuoi, posso affinare le mie abilità e trasmettere gli stessi concetti con mille giri di parole e farfalle anche se personalmente favorisco sempre di più l'essenziale allo sfronzolo.


    sii consapevole di quello che fai\dici\scrivi,,,e sopratutto che ha ripercussioni forti.
    Questo è il sunto.


    Vicky.

    RispondiElimina
  8. noto che abbiamo la stessa età e la stessa educazione ricevuta, quel che cambia di più una persona però sai cos'è? le esperienza della vita.
    Prova a fare più esperienza che ti rendano meno propensa e criticare, e più aperta all'autocritica, vedrai che non ti farà male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prenderò spunto da te per il modello allora che devo dirti =)
      proverbio cinese: "non mi date consigli , so sbagliare anche da me "

      thanks dear

      Elimina
  9. È molto bello riuscire a piangere per qualcosa a cui si tiene...io,ad esempio,non lo farei mai.
    La scuola è stata l'esperienza più orrida della mia vita...la odio.
    E mi rammarico per questo...vedo i miei compagni gioiosi,allegri,UNITI...e li invidio tanto.
    Anche a me piacciono tanto i green day...sei stata proprio sotto al palco,che bello!!!*-*
    Le tue prof sono state dolcissime...sono davvero felice che tu abbia ricevuto queste dediche,vuol dire che sei speciale.

    RispondiElimina
  10. ..tu hai sicuramente mille punti interrogativi su te stessa e il tuo futuro, ma vedi quello che lasci alle persone? Quella sei TU :-) Non sei anonima, non sei vuota; hai un senso, riesci a intelligere, e chiunque ti parli anche solo un pomeriggio non può non notarlo. Non può non vedere che è palese che ce la farai.
    Che belle dediche, che bel gesto!

    Non hai bisogno di scappare da niente.solo, hai così tante roba dentro che non sai da che parte iniziare a gestirla x farne strumento di vita,e sembra tutto così caotico e convulso... E non si sa che carta giocare, e si finisce ad usare quella tristissima che crediamo ci aiuterà di nuovo.
    Ma hai idea di come potrebbe essere diverso?
    Hai tutto... Tu vedi oltre la siepe, non hai criceti ho cancrena nel cervello.

    Uscirai vincitrice da questa estenuante sfida, lo so, e ti serve solo te stessa :-D non hai bisogno di trucchi. C'è bisogno di TE, in prima linea, a mettere le mani ho pasta nelle Cose e beccare un sacco di ragioni balorde.
    Certo, chi si tira indietro,chi manda sempre avanti gli altri non vivrà mai sconfitte...perché non sbaglia mai. E non cresce nemmeno.
    Non è x te, quella non sei tu :-)

    ah,amo quando ti inalberi, perché anche allora riesci a manifestare eleganza ;-) meravigliosa!

    Riprenditi và.... Che le gare si preparano con l'allenamento duro e costante, ma si vincono ho volata.

    Ti stringo

    RispondiElimina
  11. Ricordo l'ultimo giorno di liceo. Fu triste ma liberatorio, odiavo quel posto.

    RispondiElimina
  12. Inconsapevolmente tu hai dato molto a loro, come loro hanno dato molto a te.
    Devi essere una persona davvero speciale...
    Ti seguo
    Portati dietro sempre queste belle dediche...io avrei dovuto finire quest'anno il liceo, ma a causa del dca mi sono ritirata. Una scelta che mi ha fatto soffrire, perché ho dovuto abbandonare la mia classe e i miei prof, alcuni dei quali hanno fatto molto per darmi una mano...
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina