giovedì 4 luglio 2013

So this is the New Year


Così questo è un nuovo anno
e io non sento alcuna differenza.
Così questo è un nuovo inizio, ma solo per il valore che gli attribuisco.
Quanti inizi ci saranno nella vita?
In realtà credo tanti, credo ogni volta avremo il coraggio di cambiare prospettiva.

Il post maturità è strano
è una giornata di cielo plumbeo estivo
e pioggia con il sole.

Il come ci sono arrivata è un altro paio di maniche.
Il 31 pomeriggio i miei genitori sono dovuti partire e mi sono dedicata ad un'autocarneficina ininterrotta per  tutto il giorno dopo. Avevo bisogno di violenza, di crudezza, di rompere con impeto lo stagno che imputridiva dentro. Dopo 24 ore passaare a vomitare, nell'ultimo episodio, mi sono messa a letto dicendo "basta". Il mio stomaco contava una scatola di cereali, un pacco di orosaiwa e uno di fette biscottate. Ho avuto una reazione strana...i due giorni a seguire, i due prima degli orali, mi sono chiusa in una bolla. A scandire i tempi  vi erano solo i miei ritmi biologici. Nessuna forzatura, niente lassativi, niente ore di ciclette...solo io, tazze di the e i miei libri. Nessun trucco, nessuna aspettativa. Avevo (ed infondo HO) fallito, e dopo la violenza assordante della disfatta, non  era rimasto altro che il rumore della risacca . La carezza del mare che filtra e lenisce la sabbia ancora calda del sole feroce appena tramontato. La sigaretta che fumi seduto  perterra, quella che non è l'intervallo tra impegni , quella che è solo fumo a disperdersi nell'aria. è stata la consapevolezza abbacinante di aver fallito a richiamare il bisogno di una violenza così marcata. Da quando sono iniziati gli esami, ho covato un esplosione del genere. Ho rimuginato nell'assenza. Quando ho scritto che " a rimestare tra le cose morte si muore" intendevo questo. Intendevo che uno si aggira per questo mondo nella convinzione che comunque al cospetto di una prova importante, di una scelta, riuscirà ad agire ponendo questa prima di tutto.Ho reagito così perchè la mia vita è  tra bruciare quello che ho in corpo e combattere per non farlo entrare. Il resto è il sottile intermezzo che scorre flebile, è lo studio che NON puoi fare perchè queste cose prendono il sopravvento, è la passione che NON puoi sviluppare. Ed è la consapevolezza abbacinante che di tanto in tanto (perfortuna?) arriva e scatena inevitabilmente qualcosa. Io si, ho una maturità scientifica adesso...ma vorrei dire a tutte coloro che ancora devono affrontare questo step...è pesante. è pesante infinitamente fare una quinta superiore così.
Io mi sarei aspettata di essere qualcosa di più...qualcosa di meglio.Mi sarei aspettata di affrontare con la giusta convinzione, il giusto impegno questa prova, ponendola davanti a tutto. E non ci sono riuscita, fallendo con me stessa.Con me stessa perchè ha vinto questa cosa..non nella pratica.
Nella mia bolla ho raccolto quel che potevo delle mie conoscenze per due giorni e...
ed è stato l'ora le della vita. è stata una sensazione impagabile .
Per le lodi sulla tesina difficile e ben sviluppata , per i contenuti della prima prova, per la fiducia che ho visto negli occhi dei miei insegnanti,per la sensazione che provavo mentre rispondevo , per il prof di educazione fisica che ha detto " tu eri un talento della pallavolo, poi nella vita si fanno scelte ma sei stata una delle migliori giocatrici che ho conosciuto". è difficile che mi sopravvaluti, ma è stato un orale da trenta...e ancora più, da trenta è stato quel che mi ha lasciato. Una forza incredibile.Il vuoto, il vuoto sereno.

Così questo è un nuovo anno
perchè infondo ho ritrovato qualcosa
o almeno l'atmosfera è da nuovo anno
per il regalo immenso che mi è stato fatto.



(Scusate se sono sparita sia qui che in privato, adesso vedo di provvedere a rispodere a tutti )





















15 commenti:

  1. Appunto, non hai fallito in nulla secondo me.
    Nonostante quello che stai passando, nonostante i dca, lo stress generale per gli esami e anche qualche piccolo timore di non farcela (sicuramente li avrai avuti, oh no ?), sei andata avanti, impegnandoti al massimo e hai provato a te stessa, non solo a tutti, quanto una ragazza può essere forte.

    Devi sentirti orgogliosa, soddisfatta e molto più sicura di te ! Perché non c'é niente che controbatta ciò, é tutto meritato.
    E' la prova che volere é potere.

    Un bacio e un grosso "buona fortuna" per questo nuovo inizio. Non cedere <3

    RispondiElimina
  2. Nonostante tutto puoi dire di esser stata davvero forte e hai superato anche questa! In modo egregio! Non hai fallito ;)

    Ora con questo nuovo anno ti auguro la serenità
    Con la serenità si può far tutto

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Soffri da star male e sei comunque migliore di tutti gli altri nella vita di tutti i giorni.
    Non hai fallito.
    Non hai fallito, sei vincitrice.

    RispondiElimina
  4. http://www.youtube.com/watch?v=IOatp-OCw3E

    RispondiElimina
  5. Incantata, come sempre, dal tuo modo di scrivere :)
    Hai sofferto e questo nessuno lo metterà mai in discussione, e nonostante tutte le sofferenze che hai passato e che ancora ti tengono incastrata nel tuo disturbo hai fatto un orale da 30... vuol dire che sei una coi controcoglioni, che hai una forza di volontà notevole.
    Va' fiera di te stessa e cammina a testa alta. I risultati degli esami possono dire molto in certi casi, e nel tuo dicono: sono una persona che non ama crogiolarsi nei suoi drammi, ma che li attraversa a denti stretti e a testa bassa, e va dritta per la sua strada.

    Un buon inizio anno anche a te ;)

    RispondiElimina
  6. hai ragione. Chissà quanti altri nuovi inizi nella vita. Te ne auguro tanti per la tua, che siano belli o brutti sono certa che grazie alla tua intelligenza, apertura mentale e sensibilità saprai coglierli e farli fiorire al meglio.
    Te l'ho già detto: sei un fiore. E per quanto tu abbia già sofferto, vissuto, passato e provato nella vita, io credo davvero che tu debba ancora fiorire.
    P.S.: grazie per i tuoi ultimi commenti, sono preziosi consigli che sto tenendo presenti negli ultimi giorni.
    Ogni tanto ti "vedo" su skype online, ma non mi va di disturbarti molto. però ti penso.

    Baci. V.

    RispondiElimina
  7. Questo è un nuovo inizio, secondo me sei qualcosa di meglio già.
    Almeno la maturità è finita, puoi pensare al futuro con lucidità.
    Bacio.

    RispondiElimina
  8. Ti ammiro per la ua forza di volontà e la tua costanza...e sono contenta che tu abbia finalmente passato questa prova, perchè SO che ce l'hai messa tutta e hai dato il meglio di te stessa, e quando si soffre di Dca tutto diventa il triplo pesante di quanto già non sia...anche se alla fine questo ci spinge a dare tutto quello che possiamo di noi stesse per farcela.
    Prendilo come un nuovo inizio, anche se sembrerà strano...ogni cosa è un nuovo inizio, ogni momento, ogni cambiamento, ogni scelta anche se non ce ne accorgiamo.
    Credici ogni volta.
    Ti stringo <3

    RispondiElimina
  9. Sei apprezzata per ciò che sei realmente,devi crederci e devi essere soddisfatta dei tuoi risultati!Non devi pensare solamente ai fallimenti,quelli sono normali nessuno è infallibile.Devi pensare anche alle tue vittorie,i tuoi traguardi.Non sei Dca,vomito,cibo e digiuni.Tu sei e vali molto di più! Sei apprezzata perchè non sei come tutte le altre,riconosci questa tua prerogativa!! <3

    RispondiElimina
  10. Ora ti aspetta il futuro. Sei stata davvero forte e hai dimostrato grande costanza, quella che io non ho avuto ritirandomi da scuola, anche per me era l ultimo anno.
    E ho rimandato, rimandato un nuovo inizio di un anno.
    Complimenti
    Ora si parte
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Sono contentissima per te. Ricordo che il mio orale andò male per via degli screzi che avevo sempre avuto con uno dei professori, ma è comunque un atto di passaggio. Mi ha insegnato a impegnarmi di più e anche a fregarmene di più.

    RispondiElimina
  12. buona fortuna per il tuo futuro.....
    le bolle di sapone scoppiano.

    RispondiElimina
  13. Mi domandavo che "fine" avessi fatto con gli esami di Stato..ma avevo intuito che avresti fatto una gran bella figura.
    Non mi pronuncio sui vari incidenti di percorso e mi riaggancio ai tuoi commenti: pianificare nn va...meglio seguire il flusso o meglio cm c sentiamo. Certo, sz distruzione di sorta..
    Ti faccio ridere:ho già rimosso l applicazione..mi agitava troppo! XD

    RispondiElimina
  14. ciao stella, goditi questo periodo e questa sensazione di libertà...forse non dal sintomo, ma arriverà anche quello! tu hai carte da giocare lo sai, vali molto di più di quel che pensi...è buffo, perchè su facebbok sembri un'altra persona, bella, tanti amici, simpatica, qui ti butti giuù, ma qual è la vera te?? se ti va di farti un giro a MIlano, sai che io ci sono e ti aspetto, x una chiaccherata, x una giornata da sana, x sfogarti o soltanto x cambiare aria...non esitare a cercarmi se hai bisogno o semplicemente voglia (3389383650). complimenti intanto, anch'io in quinta superiore avrei desiderato essere qualcosa di meglio, e con calma e imparando ad accettarmi lo sono diventata! ti abbraccio

    RispondiElimina
  15. Goditi questi giorni di tranquillità e libertà perché anche se è stato difficile tutto il tuo passato, ora sì che ti meriti di più e tutti lo sanno! Sei un incanto anche quando soffri ed è per questo che sei sorprendente. Molta gente quando soffre diventa solo patetica e monotona. Un abbraccio psicologico.

    RispondiElimina