lunedì 1 settembre 2014

La bellezza



Io urlo sempre quando qualcosa di bello finisce
Questa contorta concezione di bellezza. Bello se  fa male. Se fa stringere le budella.
La bellezza che trovo indietro è quella massiccia di momenti tesi, di  sbagli e recuperi, di pianti.
è quella che a un certo punto , in una discussione qualunque , guardi in faccia delle persone e senti che hanno preso più cose loro di te in una manciata di giorni che molti altri in un anno.
Quella che non ti accorgi quanto è vera , quanto è stata presente , fin che non è finita.
è quando chiudi sapendo che ciò che succede in quel luogo rimane in quel luogo.
Che siamo tutti persone diverse là fuori.
Siamo tutti più rotti ma meno visibilmente fragili, siamo tutti più gonfi, tutti più incartati nella demagogia culturale.
Siamo tutti pronti a essere diversi , ma rimaniamo attaccati alla nostra storia. 
Determinati a seguire il racconto già scritto.
Siamo tutti diversi, e sappiamo che fuori da qui nessuno si ritroverà più negli stessi sguardi.
Questa è la bellezza
Questo è il concetto di tempo liminale, di tempo che non ha tempo a cui non serve tempo.
Questa per me è la bellezza devastante, quella che esce in lacrime irreprimibili nei momenti più disparati.

La bellezza
è Settembre dove l’estate muore in un sangue di foglie arancio e l’inverno ancora non riesce a penetrare dei tramonti
è l’oceano dell’Aquitania , il mare che non è mare caldo e accogliente, ma violento sulla sabbia delle colline coperte di sterpaglie.
Sono i jeans lunghi ma la maglietta ancora a maniche corte.
è tornare in un posto, in una persona e accorgersi di essersi dimenticati tutti i preconcetti. Che puoi vivere secondo come sono le cose ogni giorno e non secondo come dovrebbero essere nella tua testa.
La bellezza è sapere che ogni cosa è possibile veramente.
La bellezza non sono le ossa, ma quello che celano gli occhi di chi le porta.
 La storia e la complessità di una persona.
Questa è la bellezza per me.
















8 commenti:

  1. Urla,fa solo bene. Sorridi però, tanto anche! :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Vero :-) portati un po' di tutto questo a casa ora, sono esperienze bellissime che segnano, e che hanno il potere di farci diventare ancora più forti, grandi, di tirar fuori tutto, se non le soffochiamo con fantasmi di cadaveri!
    Porta la Vero "in gamba" nella tua vita ;-) e falla volare alto...
    Ti abbraccio
    :-*

    RispondiElimina
  3. Penso che solo pochi siano dotati di una sensibilità per coglierla,questa bellezza.
    E a questi pochi sarà per sempre destinato soffrire più della media,perchè scorgono cose che altri non vedono.
    Ti stringo

    RispondiElimina
  4. Sei bellissima,
    in tutto
    e su tutto.
    E' bello vederti così!

    RispondiElimina
  5. Che bel post.
    Davvero bello, come tutti quelli che scrivi. Hai una grande capacità di trasmettere emozioni pure tramite la scrittura.
    Mi hai fatta emozionare
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  6. Forse la bellezza può essere vissuta solo nel presente, ma ammirata solo in retrospettiva... E le fotografie che hai scattato sono frammenti che racchiudono spicchi di quella bellezza che ti puoi portare sempre con te... e che sarà magari il propellente quando ti troverari ad affrontare momenti difficili. Perchè quello che finisce non finisce mai del tutto: ci saranno altri soggiorni, altre esperienze, altra vita... altra bellezza che non attende altro che tu la colga.

    (P.S. = Ma i "tatuaggi" a forma di dinosauro???...)

    RispondiElimina
  7. Portati dentro quelle fotografie, quei messaggi, quelle parole, quei momenti. Perchè se li porti dentro, poi sei capace di ricreare la stessa bellezza nella vita di tutti i giorni.

    RispondiElimina
  8. Di quanto io ti ammiri non ne hai neanche idea.
    La bellezza sei tu,che pensi tutto questo(oltre ad essere sorprendentemente splendida)
    Che meraviglia <3
    Un abbraccio forte,
    Fra

    RispondiElimina